martedì 16 dicembre 2014

Quartiere Chiusure e Lumezzane: proseguono i "volantinaggi per la sicurezza" di Forza Nuova


Proseguono i “volantinaggi per la sicurezza” che Forza Nuova ha già iniziato nelle scorse settimane nel quartiere Badia, a Lumezzane, Darfo e Gussago.

Ieri sera i militanti del movimento, oltre a tornare nel comune valgobbino, hanno coperto le vie dei quartieri Chiusure e Torricella, nei quali i residenti lamentano continui furti e un’insicurezza diffusa, lasciando nelle cassette della posta i volantini per segnalare il proprio passaggio, in alcuni casi accolti con entusiasmo dai residenti.

Mentre la politica dei palazzi perde consenso e i partiti lasciano per strada elettori e tesserati, stanchi e delusi da corruzioni e malaffari, Forza Nuova, con onestà politica e coerenza, aumenta il giro dei propri sostenitori e continua a credere nella politica di strada e disinteressata.

Se i responsabili istituzionali dell’insicurezza cittadina qualche giorno fa hanno bollato l’iniziativa come propagandistica e senza seguito, la nostra presenza costante nei quartieri vuole invece dimostrare l’esatto contrario.

FORZA NUOVA BRESCIA
Sede: Via Benedetto Croce 21 - Brescia
Tel: 333-5014927
Mail: brescia@forzanuova.info

lunedì 15 dicembre 2014

A Brescia è #TEMPODICASA: quattro gazebo per le case popolari agli italiani




In un periodo in cui l’emergenza abitativa si fa sempre più stringente, le misure assistenziali create appositamente per i cittadini in difficoltà e per i periodi di crisi sono assorbite (per non dire rubate) da stranieri arrivati giusto in tempo per godere dello Stato assistenziale costruito con il lavoro degli italiani.

Le domande per gli alloggi popolari infatti, in Lombardia, arrivano per oltre il 50% da soggetti stranieri, che occupano in modo massiccio le prime posizioni delle liste d’assegnazione, mentre a Brescia il dato tocca addirittura l’80%.

Forza Nuova non può assistere passivamente a questa situazione di grave ingiustizia e dà il via in tutta la Lombardia a una raccolta firme, con l’intento di raggiungere le 5.000 sottoscrizioni, per presentare in Consiglio Regionale una modifica alla Legge Regionale n. 1/2004, affinché la cittadinanza italiana diventi il solo e unico requisito fondamentale per partecipare all’assegnazione degli alloggi popolari.

L’iniziativa #TEMPODICASA è  cominciata a Brescia sabato 13 e domenica 14 dicembre, con quattro banchetti in città e provincia (quartiere San Polo, Lumezzane, Lograto e Lonato del Garda), in totale abbiamo raggiunto 200 sottoscrizioni.


Anche nei prossimi mesi sarà possibile firmare la petizione, presso i gazebo fissi allestiti dai militanti e nelle raccolte firme itineranti che vedranno i cittadini impegnati in una battaglia sentita quanto necessaria.

FORZA NUOVA BRESCIA
Sede: Via Benedetto Croce 21 - Brescia
Tel: 333-5014927
Mail: brescia@forzanuova.info

lunedì 8 dicembre 2014

Brescia, Quartiere Badia: Passeggiate della sicurezza in città organizzate da Forza Nuova



“È passata anche qui la sezione bresciana di Forza Nuova, che ha intrapreso una serie di “passeggiate della sicurezza” per le vie del quartiere, sorvegliando le strade dai continui furti e crimini che aumentano sempre più col passare del tempo sul nostro territorio.”

È questo il volantino che stamattina hanno trovato nelle cassette delle lettere i residenti del quartiere Badia, particolarmente colpito dal degrado delle vie Valcamonica e Mandolossa, crocevia di spaccio e criminalità causati dall'immigrazione incontrollata e dal lassismo delle istituzioni.

Forza Nuova, che sta già effettuando settimanalmente le “passeggiate della sicurezza” a Darfo e Lumezzane, ha lanciato l’attività anche nel capoluogo bresciano e nei prossimi giorni si attiverà in Franciacorta e sul lago di Garda.

“Brescia è infatti al 17° posto (su 206 totali) nella classifica dei comuni più insicuri della provincia – continua il volantino. – Mentre la giunta comunale perde tempo e sostiene in maniera ipocrita che “non si può fare nulla” e i partiti sono coinvolti in scandali e corruzioni, i militanti di Forza Nuova si mettono a disposizione concretamente in prima persona. 


Pattugliamo le strade da cittadini bresciani che non accettano più questa situazione di totale insicurezza, che costringe le persone e le famiglie a barricarsi in casa la sera: per una città viva e sicura!”
L’iniziativa sarà replicata settimanalmente.


Sede: Via Benedetto Croce 21 - Brescia
Tel: 333-5014927
www.forzanuovabrescia.org
Mail: brescia@forzanuova.info

mercoledì 3 dicembre 2014

Passeggiate per una Lumezzane viva e sicura





La sera di lunedì primo dicembre, i militanti di Forza Nuova Lumezzane hanno inaugurato la prima "passeggiata della sicurezza" che verra' costantemente ripetuta a cadenza settimanale almeno fino alle prossime festivita'. 
Il nostro passaggio tra le vie Lumezzanesi e' stato segnalato dal cassettinaggio di circa 400 volantini.

sabato 22 novembre 2014

Darfo: ai cittadini vietate le "passeggiate della sicurezza", agli immigrati è permesso di delinquere? Forza Nuova rilancia con un presidio





"Siamo all'assurdo: agli immigrati viene permesso di svaligiare gli appartamenti e aggredire i cassieri, tornando oltretutto immediatamente in libertà, mentre agli italiani viene negato un pacifico pattugliamento cittadino delle proprie vie." Non gira intorno al problema il movimento politico Forza Nuova, che nella serata di venerdì 21 novembre ha organizzato un presidio davanti al Comune darfense esponendo lo striscione "Più sicurezza, meno immigrazione", in risposta al divieto della Questura di organizzare "Passeggiate della sicurezza" per le vie di Darfo.

I responsabili del movimento continuano: "Non ci arrendiamo a questa situazione paradossale e annunciamo che il nucleo della Valcamonica veglierà sulla situazione, perché una città in cui regna la paura di uscire di casa la sera è una città morta. Siamo pronti a scendere in campo con iniziative simili anche a Lumezzane e, consapevoli che la sicurezza è un patrimonio civico che va tutelato, siamo sicuri che ogni cittadino bresciano con un minimo di buon senso appoggerà le nostre iniziative."

giovedì 20 novembre 2014

Darfo: Forza Nuova organizza le passeggiate della sicurezza per venerdì 21 novembre


L'avevamo annunciato, lo faremo.
In seguito all'aggressione avvenuta venerdì 14/11 al supermercato Lidl di Boario da parte di un immigrato rumeno e ai continui furti di queste settimane, preceduti da ripetuti e sospetti appostamenti da parte di immigrati, non possiamo più rimanere inerti.
Dal momento che la situazione va risolta nel più breve tempo possibile e constatata l’immobilità delle istituzioni in merito, comunichiamo che venerdì 21 novembre i militanti di Lotta Studentesca (organizzazione giovanile di Forza Nuova) perlustreranno le vie cittadine più colpite in collaborazione con i cittadini di Darfo, sorvegliando personalmente il territorio attraverso “passeggiate della sicurezza”.
Il ritrovo è fissato per le ore 21.00 davanti al Comune: invitiamo tutta la cittadinanza – e in particolare coloro che ci hanno contattati in questi giorni per le segnalazioni – a partecipare all’iniziativa, per dare un segnale forte alle istituzioni e al Comune darfense.
Altre “passeggiate della sicurezza” sono in programma prossimamente anche a Lumezzane (secondo statistiche del 2012, al 7° posto nella classifica dei furti in abitazione, Darfo è al 5°), a dimostrazione di come non siamo disposti a cedere le nostre città al regno dell'immigrazione incontrollata e dell’insicurezza.

Ufficio Stampa
brescia@forzanuova.info

venerdì 14 novembre 2014

Presidio a Sulzano: “Stop accoglienza business"




Martedì 11 novembre, più di ottanta i partecipanti, tra i quali anche molti residenti, al presidio organizzato da Forza Nuova a Sulzano, in via Cesare Battisti, per tutelare italiani e sulzanesi contro la decisione imposta dalla Prefettura, e avallata dal gestore dell’hotel, di ospitare una decina di immigrati africani clandestini presso l’albergo “Alpino”.
I forzanovisti hanno esposto lo striscione “Stop accoglienza business!” e scandito alcuni slogan eloquenti: “Basta immigrazione, fermiamo l’invasione” e “Casa e lavoro: prima gli italiani!”.
“Siamo sempre più convinti che le risorse vadano stanziate per i nostri disoccupati, per sostenere le famiglie e rilanciare l’occupazione, foraggiare il business dell’immigrazione, circolo vizioso che, dallo scafista all’albergatore, apporta benefici economici concreti solo alle tasche di pochi, serve solo a creare pericolose tensioni sociali”, si legge in una nota diffusa dal Movimento.
“Abbiamo dato ai cittadini di Sulzano e dintorni la possibilità di ribellarsi a questo ennesimo “schiaffo” alle priorità della nostra comunità, manifestando in strada il nostro dissenso verso istituzioni sorde e conniventi.”
“Fermare l’immigrazione e battersi per un rimpatrio totale di tutti gli immigrati sul territorio, come Forza Nuova sostiene dal 1997 – conclude la nota – non è più un diritto, ma un dovere. Agli italiani vanno garantiti: casa di proprietà, un lavoro stabile e una vita dignitosa, agli immigrati un umano e sicuro rimpatrio e aiuti concreti nei Paesi d’origine.”


sabato 8 novembre 2014

Sulzano, presidio martedì 11 Novembre: "Stop accoglienza business!"



Martedì 11 novembre alle ore 21.00, Forza Nuova organizzerà un presidio a Sulzano, in via Cesare Battisti, per tutelare i cittadini italiani e sulzanesi contro la decisione imposta dalla Prefettura e avallata dal gestore dell'hotel di ospitare una decina di immigrati clandestini provenienti dall'Africa presso l'albergo "Alpino".

Siamo sempre più convinti che le risorse vadano stanziate per i nostri disoccupati, per sostenere i nuclei familiari e rilanciare l'occupazione, non per foraggiare un business dell'immigrazione che arricchisce un circolo vizioso, dallo scafista all'albergatore, che non apporta valore concreto all'economia, ma crea al contrario un forte pericolo sociale.

Invitiamo i cittadini di Sulzano e dintorni a ribellarsi a questo ennesimo "schiaffo" alle priorità della nostra comunità, scendendo in strada e manifestando il proprio dissenso verso le istituzioni sorde e conniventi.

Fermare l'immigrazione e battersi per un rimpatrio totale di tutti gli immigrati sul territorio, come Forza Nuova sostiene dal 1997, non è più un diritto, ma un dovere. Agli italiani vanno garantiti casa di proprietà, un lavoro stabile e una vita dignitosa nella propria comunità; agli immigrati un rimpatrio sicuro e aiuti concreti nei rispettivi Paesi d'origine.